La bussola strabica

Pensieri sparsi, divagazioni (in)sensate e quant'altro...
Verso quale direzione punterà mai una bussola strabica?

06 settembre 2006

Trasloco

Ciao a tutti!
Se vedete questo post, è perché il piccolo javascript in fondo alla pagina non ha ridirezionato il vostro browser sulla nuova "casa" della bussola strabica...
In tal caso, vi segnalo che il nuovo url è:
http://bussolastrabica.wordpress.com
Giusto nel caso vogliate aggiornare i vostri link/bookmark... ;)

04 settembre 2006

Chi l'ha visto?

Dopo un lungo periodo infruttuoso, la ricerca del signor Rezzonico ha cominciato a dare qualche risultato. Lo ricordiamo, in seguito a una segnalazione anonima, ma che riconduce senza fallo a un agente della polizia ticinese, è stata seguita la pista mendrisiotta e qui e qui potete vedere segni tangibili della presenza del Rezzonico. La polizia si augura che non sia rimasto offeso di brutto brutto brutto - sebbene un informatore abbia fatto trapelare l'informazione secondo la quale potrebbe trovarsi in quel di Bizzarrone, luogo natìo di Fausto Gervasoni, antagonista storico del Rezzonico.
Speriamo di potervi dare informazioni più dettagliate nel corso delle prossime ore, il nostro gruppo di esperti è alacremente al lavoro per risolvere il caso quanto prima.

Passiamo ora a un caso che, purtroppo, è finito male per i suoi protagonisti. Ricordate kendalen e i suoi uccelli? Da più di un mese non se ne avevano più notizie e il kendalen, preoccupato, ci ha contattati per poter ritrovare gli amati beni. La crudeltà della realtà supera qualsiasi commento e ci è pianto il cuore a scoprire che i compagni di vita del suddetto avevano trovato dimora al nord, forse vittime di una deportazione o di un traffico clandestino di uccelli finalizzato alla polenta. Non ci è rimasto che avvertire il kendalen, il quale si è tempestivamente recato in loco. Come ben sapete, amici telespettatori, non amiamo la televisione del dolore, ma il dovere di cronaca ci obbliga a documentare: qui potete vedere l'addolorata reazione del kendalen.
Anche in questo caso, se avremo aggiornamenti saremo celeri nel riportarli...

01 settembre 2006

Goldberg

Tempo fa, in un attimo di pausa dal lavoro, mi ero messo a cercare su YouTube qualche video su Bill Goldberg, wrestler dalla potenza devastante ritiratosi dalle scene da qualche anno. E vabbeh, tanto non è di lui che voglio parlare, né della mia (malsana) passione per questa discussissima disciplina.
Dicevamo... nel corso di questa ricerca, cosa ho trovato?
Una quantità incredibile di macchine di Goldberg (ma va?)!
Non si tratta delle quattroruote del suddetto lottatore, ma di ben altro: per chi non lo sapesse (bello, fare il superiore a posteriori... :D ), le macchine di Rube Goldberg sono quei marchingegni complicatissimi che sfruttando l'effetto domino eseguono "compiti" particolari partendo da azioni che non hanno nulla a che vedere con l'obiettivo finale. Avete presente nei cartoni quando un personaggio cerca di fregarne un altro mettendo in moto meccanismi strambissimi mentre la vittima guarda vagamente stupita sfere che si muovono, innaffiatoi che si svuotano, palloncini che scoppiano, ecc. ecc. finché non gli arriva sul grugno un cazzotto dato da un guantone da boxe montato su una molla? No?
Beh, allora... siccome vale più la pratica della grammatica, beccatevi questo:



Spero che ora sia più chiaro... :D
La cosa pazzesca è che mi si è aperto UN MONDO!!! Ce ne sono tantissime e, anche se alla fine trovare qualcosa di originale diventa arduo, sono quasi sempre divertenti. E tirano fuori il bimbo che è in ognuno di noi. Ci fanno perfino i concorsi!!!
Manco a dirlo, molti dei video che ho trovato su YouTube sono di giapponesi... chissà perché ma non mi ha stupito questa cosa...